Quote Vincente NBA 2021: Nets favoriti, Utah outsider Tra le favorite NBA anche Philadelphia 76ers e Bucks. Nelle quote MVP Jokic superfavorito

Nelle quote vincente NBA 2021 i Suns sono la franchigia nettamente favorita per la vittoria dell’anello. I bookmaker sono convinti della forza di Paul e compagni nelle Finals che si stanno giocando con i Bucks, Prima di scoprire le lavagne aggiornate, vi invitiamo ad iscrivervi alla nostra newsletter per non perdere tutte le ultime novità!

Quote vincente NBA 2021: Suns contro Bucks 

In questo paragrafo analizziamo e confrontiamo le quote vincente NBA 2021. Suns e Bucks hanno raggiunto le Finals, con la franchigia guidata da Chris Paul nettamente favorita per la vittoria finale. Secondo le quote che possiamo osservare in tabella, l’anello è decisamente in direzione Phoenix. Diverso il discorso per i Bucks, con l’incognita sulle condizioni fisiche di Giannis Antetokounmpo. Di seguito il confronto quote vincente NBA 2021:

Quote vincente NBA 2021
Suns Bucks INFO ⬇️
1.35* 3.1* VISITA SITO >
1.27* 3.75* VISITA SITO >
** ** VISITA SITO >
1.28* 3.75* VISITA SITO >
1.3* 3.5* VISITA SITO >
** ** VISITA SITO >
1.33* 3.4* VISITA SITO >
1.46* 2.71* VISITA SITO >
1.29* 3.7* VISITA SITO >
1.33* 3.5* VISITA SITO >
1.28* 3.75* VISITA SITO >

*Tutte le quote vincente NBA 2021 sono soggette a variazioni, per verificare la quota aggiornata visitare il sito

Vincente NBA 2021: chi scalzerà i Los Angeles Lakers?

Negli ultimi 15 stagioni sono state ben 8 le franchigie che hanno iscritto il loro nome nell’albo d’oro NBA. Dopo il predomino dei Lakers ad inizi anni 2000 i team che hanno partecipato di più alle Finals sono stati i Golden State Warriors che hanno sempre raggiunto l’ultimo atto nelle ultime 5 stagioni. L’ultimo anno Curry e soci hanno dovuto abdicare a favore dei Raptors di Kawhi Leonard, già vincitore nel 2014 con gli Spurs, che adesso è volato ai Clippers, franchigia che secondo i bookies è una delle favorite secondo le quote vincente Nba 2021:

  • 2004/2005: San Antonio
  • 2005/2006: Dallas Mavericks
  • 2006/2007: San Antonio 
  • 2007/08: LA Lakers
  • 2008/09: LA Lakers
  • 2009/10: LA Lakers
  • 2010/11: Dallas Mavericks
  • 2011/12: Miami Heat
  • 2012/13: Miami Heat
  • 2013/14: San Antonio Spurs
  • 2014/15: Golden State Warriors
  • 2015/16: Cleveland Cavaliers
  • 2016/17: Golden State Warriors
  • 2017/18: Golden State Warriors
  • 2018/19: Toronto Raptors
  • 2019/20: Los Angeles Lakers

Esports scommesse NBA: cos’è NBA 2K e come funziona

Nba Esports come lo ha definito Adam Silver, il deus ex machina della palla a spicchi statunitense, è “il quarto campionato” della Lega di pallacanestro più importante del mondo. Una dichiarazione che ha di fatto inserito Nba Esports nella stessa famiglia di NBA, WNBA e G-League. Ma come è nato il matrimonio tra esports ed Nba? Tutto merito del già citato Adam Silver che ha vestito i panni del cerimoniere, intuendo le potenzialità dei videogiochi a livello competitivo. Una svolta voluta per far spiccare il volo alla sue Lega. 

Ma come funziona Esports Nba? Nel 2018 c’è stato un draft in cui sono stati selezionati 102 giocatori dalle 17 franchigie che hanno inaugurato la Lega. Curiosità, la prima scelta assoluta è stata Artreyo “Dimez” Boyd, nativo di Cleveland, città che ha avuto la fortuna di avere nelle fila dei Cavs un altro numero 1 al draft che ha cambiato questo sport. Ogni player ha scelto tra personaggi con attributi prestabiliti, denominati “archetipi”:

  • sharpshooting playmaker (playmaker cecchino)
  • slashing playmaker (playmaker penetrante)
  • sharpshooter (cecchino puro)
  • slashing shot creator (creatore di tiri penetrante)
  • pure rim protector (protettore del canestro)
  • stretch five (centro polivalente)
  • athletic finisher rebounder (finalizzatore atletico rimbalzista)

Come nella NBA anche nella versione eSports c’è una stagione regolare ed i playoff. Ogni franchigia ha a disposizione 6 player, seguiti da un coach e da un team di supporto. Ogni match è seguito grazie alle piattaforme youtube e twitch. Il primo anno il titolo a sorpresa è andato alla franchigia dei Knicks, regalando una gioia, seppur virtuale ai tifosi della storica squadra di New York, mentre nel 2019 a vincere sono stati i Twolves Gaming, diretta emanazione virtuale della franchigia del Minnesota. La stagione 2020 è stata posticipata a causa del Covid-19 ma per intrattenere la fetta di pubblico la lega ha pensato di far sfidare Lebron e compagni. 

Condividi sui social: